Senza categoria

Studente del corso di lettere e filosofia dell’Università di Venezia

«Riflettendo sul concetto di reciprocità generazionale credo che la merce di scambio tra due generazioni la possiamo chiamare eredità. Ora il problema è quello di andare oltre. Mi chiedo: quando arriva il momento di scambiare questa eredità? Per esempio, pensiamo alla rappresentanza parlamentare. I dati confermano che l’età media dei nostri parlamentari, rispetto a quella degli altri paesi, è sicuramente la più alta. Per capirci noi abbiamo i parlamentari più anziani del mondo con un’età media di oltre 54 anni. In Italia succede che il figlio di un imprenditore segua le orme del padre diciassette volte in più della media rispetto ad altre professioni. Nell’università è praticamente uno sfizio: l’età media dei ricercatori è di oltre ’40 anni. Potremmo citarne altri di dati, ma questi credo siano sufficienti, per capire la necessità di una riflessione, seria e soprattutto attenta, a proposito del concetto di reciprocità generazionale e delle sue inevitabili implicazioni conservatrici. La tendenza è quella di essere troppo e troppo spesso orientata verso il “vecchio”.

Ripeto dunque la mia domanda: quando arriva il momento di trasmettere questa eredità?»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *